Locazione: nullità del contratto per mancata registrazione, risponde l’avvocato immobiliarista

Giungono da diverse parti domande su come regolarsi in questa materia: la mancata registrazione del contratto di locazione ne produce la nullità? Se sì, perchè?

E’ da premettersi che muoversi in questi ambiti è possibile solo individuando un avvocato immobiliarista a Torino e rivolgendosi ad un professionista per capire che cosa sia regolare e che cosa no, per evitare spiacevoli sorprese. Ma veniamo al dunque.

Innanzitutto la nullità è prevista dal comma 346 dell’art. 1 legge n. 311/2004. E’ uno dei casi in cui l’adempimento fiscale condiziona il diritto civile. Tutto questo, ci si può chiedere, è legittimo?

Il secondo passaggio è dato dalla Corte costituzionale, con i provvedimenti seguenti: ordinanze n. 420 del 2007 e n. 389 del 2008 ed sentenza 9 aprile 2009, n. 110, secondo cui la registrazione diventa un elemento del contratto. La motivazione fu criticata in quanto non chiara, anzi a tratti inaccettabile.

Ultimo passaggio della diatriba è dato dal nuovo articolo 13 legge n. 431/1998.

La giurisprudenza di merito ha espresso varie posizioni, anzitutto aderendo alla tesi della nullità del contratto, con conseguente restituzione dei canoni di locazione (Tribunale civile Bergamo, 15 aprile 2011, n. 947, Trib. civ. Napoli, sez. IX, 19 ottobre 2009).

C’è anche stata una presa di posizione opposta: Trib. civ., Modena, sez. , II, 12 giugno 2006 e Trib. Modena 13 novembre 2001.

Questi brevi spunti inducono a riflettere: bisogna rivolgersi all’avvocato immobiliarista per evitare di creare confusione nell’ambito del contratto, ovvero per evitare di precludersi determinati strumenti processuali. Per quanto il principio della invalidità civilistica a causa della violazione di norme fiscali, abbia poco senso, tuttavia è la linea dominante di un sistema e di un ordinamento che per esigenze tributarie non esitano a modificare l’assetto giuridico.

Rivolgersi, quindi, ad un avvocato immobiliarista a Torino è essenziale, in quanto consente di impostare nel modo corretto la vicenda contrattuale fin dall’inizio.    

Articolo redatto ad Alpignano e a Torino da Studio Duchemino il 16 settembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *