Vai al contenuto

Le FAQ sul recesso immobiliare: domande e risposte sul recesso

Abbiamo deciso di compilare queste FAQ sul recesso immobiliare, al fine di fornire indicazioni di massima sul recesso. Per recesso si intende l’atto unilaterale – non concordato, quindi – con cui un soggetto viene meno ai suoi impegni.

  1. CHE COS’E’ IL RECESSO DALL’INCARICO DELL’AGENZIA IMMOBILIARE? Si intende per “recesso” l’atto con cui, dopo aver incaricato una agenzia immobiliare, si recede dal detto incarico tirandosi indietro e non necessariamente entro pochi giorni, ma anche dopo molto tempo. Solitamente l’agenzia immobiliare si tutela, nel caso di recesso anticipato, predisponendo una clausola penale a carico del cliente.
  2. CHE COSA SI INTENDE PER RECESSO ANTICIPATO? Per recesso anticipato si intende l’atto con cui, dato un determinato contratto che prevede una scadenza precisa, si recede da quel contratto prima che sopraggiunga la data finale di efficacia. Non sempre il recesso anticipato è consentito.
  3. IL RECESSO E’ UGUALE ALLA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO? Il recesso non è la risoluzione, che si verifica, invece, quando le parti addivengono consensualmente a sciogliere il contratto, oppure quando il contratto stesso si scioglie per effetto di fenomeni vari, magari previsti già nel regolamento contrattuale.
  4. COME REAGISCE L’AGENZIA IMMOBILIARE AL RECESSO? Solitamente l’agenzia immobiliare non accetta il recesso, specialmente se è ingiustificato e non sorretto da alcun motivo meritevole, ad esempio un semplice ripensamento. In tal caso l’agenzia di solito attiva le penali già predisposte nel contratto originario.
  5. E’ POSSIBILE RECEDERE SENZA CONSEGUENZE? Salvo particolari circostanze, è possibile recedere senza conseguenze negative solo se si riesce a trovare un accordo con l’agenzia immobiliare, oppure quando l’agenzia ha agito illegalmente, oppure ancora quando la clausola di penale non è legittima. In tutti i casi, è necessaria la consulenza di un avvocato immobiliarista.
  6. LA PENALE PUO’ ESSERE UGUALE ALLA PROVVIGIONE? Ci sono molte sentenze sull’argomento. Il giudice può, anzitutto, ridurre l’importo della penale ad equità, specialmente quando è spropositata. Tuttavia, molto dipende dalla vessatorietà della penale, che deve essere valutata da un avvocato immobiliarista.
  7. CHE COSA SI PUO’ FARE SE L’AGENZIA RECEDE? E’ difficile che una agenzia immobiliare receda, semplicemente perchè ha investito soldi e tempo nella vendita dell’immobile e ha intenzione, il più delle volte, di realizzare un guadagno. Se dovesse succedere, bisogna contattare un avvocato immobiliarista per verificare la validità di una eventuale clausola di recesso.
  8. IL RECESSO VA FATTO PER ISCRITTO? Gli atti aventi ad oggetto immobili vanno fatti per iscritto, per questo motivo è necessario che anche un recesso venga fatto per iscritto.
    • Articolo redatto ad Alpignano da Studio Duchemino il 15 dicembre 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button