Imposta unica sugli immobili: dietrofront immediato

Per poche ore è circolata la notizia che era allo studio del Governo l’unificazione delle imposte di immobili e rifiuti in un’unica imposta generale, con aumento dell’aliquota.

La notizia, infatti, è circolata su diverse testate e quotidiani nella giornata del 15 novembre 2016, ma sembra sia stato fatto un clamoroso dietrofront.

Proposta la tassa come emendamento alla legge di stabilità, “abbiamo appurato che in alcuni casi ci potrebbe essere, anche se lieve, un aumento della

tassazione per i cittadini”, ha osservato Marchi, giustificando il dietrofront. In sostanza, gli stessi promotori, anche a seguito delle polemiche suscitate, hanno compreso che l’imposta che avrebbe unificato le due imposte su immobili e rifiuti avrebbe “in alcuni casi” comportato un aumento della tassazione.

Articolo redatto a Torino da Studio Duchemino il 16 novembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *