“Avvocato per separazione”: la ricerca sempre più frequente a Torino

Ci si è chiesti se la pandemia abbia aggravato la situazione familiare e può essere vero, ma non sempre.

I disagi economici causati dall’epidemia hanno alcune volte ridotto il contenzioso familiare, altre volte l’hanno aggravato. Come sempre l’avvocato per la separazione tasta con mano la situazione sociale, perchè la ricerca che il cittadino fa sui motori di ricerca, in questo caso “avvocato per separazione” è sempre frequente anche in questo periodo.

Il primo ostacolo è trovare un avvocato gratuito per la separazione, in quanto non tutti gli avvocati sono iscritti al gratuito patrocinio. Lo Studio Duchemino, ad esempio, ha maturato anni di esperienza come avvocato gratuito affrontando molte liti familiari, la separazione e il divorzio, le violenze domestiche, eccetera.

Una volta verificato se, sulla base della dichiarazione dei redditi, il cliente rientra nel gratuito patrocinio, si procede con la domanda (che può essere presentata anche dal cliente stesso). E’ meglio, comunque, rivolgersi all’avvocato, in quanto la domanda sarà più rapida, specialmente in situazioni delicate.

La separazone è il giudizio che autorizza a vivere separati, assegnando la casa familiare, affidando i figli e stabilendo un mantenimento. Per i dettagli, i clienti solitamente cercano un avvocato per la separazione in quanto necessitano di spiegazioni dettagliate, in questo caso l’avvocato fornirà tutti i chiarimenti del caso.

La lite può avvenire anche tra persone non sposate, in questo caso sarà sempre il Tribunale l’organo cui accedere per avere un provvedimento che regoli i rapporti tra le parti e i figli.

La ricerca, quindi, che va fatta sui motori di ricerca è “avvocato per la separazione”, oppure “avvocato per separazione a Torino”, oppure ancora “avvocato per divorzio”. Alpignano, Pianezza, Nichelino, Moncalieri (anche a seguito dell’abolizione delle sezioni distaccate), San Gillio, Givoletto, Rivoli, Rivalta, Orbassano, Rosta, Avigliana, eccetera sono solo alcuni dei luoghi, oltre a Torino, che cadono sotto la competenza territoriale di Torino. I coniugi e le coppie che vivono in posti come Settimo torinese dovranno, invece, riferirsi al Tribunale di Ivrea. Ma è disponibile una comoda funzione ministeriale “Cerca Ufficio giudiziario” che permetterà alle parti di capire sotto quale tribunale si separaranno.

L’avvocato conduce un primo colloquio, cerca di capire se i coniugi possono farsi seguire dal medesimo avvocato ed insieme, oppure se necessitano di due avvocati diversi.

Il gratuito patrocinio copre le spese, ovviamente il reddito del coniuge in questo caso non conta ai fini del reddito familiare complessivo dell’avvocato gratuito.

Cercare un avvocato per separazione è estremamente semplice, ma non è detto che si sarà soddisfatti. E’ necessario affidarsi sempre ad avvocati che abbiano esperienza nel settore.

Molti clienti chiedono delucidazioni: a chi va la casa? i figli possiamo continuare a vederli? le decisioni sulla vita dei figli chi le prenderà? ho diritto ad un mantenimento?

Sono le domande tipiche rivolte all’avvocato e spesso una consulenza preventiva può essere utile ad indirizzare la clientela, in quanto molti aspetti risultano ancora oscuri alla gran parte di quelle persone che hanno la sfortuna di incappare in una crisi coniugale e che magari non hanno mai messo piede in tribunale.

Evitare la litigiosità è la cosa migliore quando ci sono di mezzo dei figli, in quanto i figli patiscono la violenza verbale e i dissidi tra genitori, più che la separazione in sè. Cercare un avvocato per separazione serve anche ad avere un sostegno in un momento in cui non ci si vuole più relazionare con il partner, per mille ragioni.

Nel dubbio si può chiedere una consulenza on line nel sito per avere chiarimenti.

Articolo redatto ad Alpignano da Studio Duchemino il 24 maggio 2021, settore civile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *