Assegno di mantenimento e nuova famiglia

La Corte di Cassazione, con ordinanza numero 11438 del 22 maggio 2014, stabilisce un principio di equità tra ex coniugi, affermando che l’assegno di mantenimento può essere ridotto se l’obbligato che si è costituito una nuova famiglia deve pagare un canone di locazione.

Alla base di questa decisione vi è la necessità di rispettare il principio per cui anche il coniuge obbligato dovrebbe poter mantenere lo stesso tenore di vita di cui godeva durante il matrimonio e l’equo contemperamento degli interessi tra la precedente famiglia e la successiva.

Ammissibile e fondata, quindi, appare la domanda di riduzione dell’assegno all’ex coniuge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *