Stretta sulle difese d’ufficio

Ieri, di corsa, il Consiglio dei Ministri ha approvato la nuova disciplina della “difesa d’ufficio“.

Qui le principali novità:

  • lista nazionale dei difensori d’ufficio;
  • requisiti ammissione (esperienza quinquennale nella difesa penale o corso biennale di formazione con esame finale o titolo di specialista);
  • iscritti automaticamente gli attuali difensori d’ufficio, salvo verifica dopo un anno dall’entrata in vigore del provvedimento;
  • norme su iscrizione e cancellazione

Articolo redatto a Torino da Studio Duchemino il 30 gennaio 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *