Vai al contenuto

Consumi condominiali eccessivi: che fare?

Impianto-acqua-in-comune

Che fare nel caso di consumi condominiali eccessivi?

Lo vediamo in questo articolo.

Analizziamo il caso del contatore guasto.

Indice

Consumi eccessivi: le cause

Il primo problema dei consumi eccessivi sono le cause.

Soprattutto in questo periodo molti condomini si lamentano.

I consumi sembrano esagerati e non dipendono sempre dall’aumento del prezzo unitario dell’energia.

Una delle cause è il contatore condominiale guasto.

Consumi condominiali eccessivi: che fare? Il ruolo dell’avvocato

E’ necessario rivolgersi anzitutto all’avvocato.

Bisogna, infatti, valutare come procedere nel modo corretto.

Il contatore potrebbe indicare valori falsati.

Di conseguenza i consumi sembrano aumentare a dismisura.

Consumi condominiali eccessivi: quando rivolgersi al tribunale?

E’ bene sapere che il tribunale può intervenire.

Prima di fare un passaggio del genere, bisogna tentare la conciliazione davanti all’autorità dell’energia.

Ma se questa non sortisce effetto, si procede come condominio.

Il condominio può chiedere ex art. 2033 c.c., la restituzione di somme pagate in eccesso.

Consumi condominiali eccessivi: che fare? La perizia

Il contatore andrà periziato.

E’ importante procedere con prudenza, chiedendo una consulenza legale.

I consumi eccessivi vanno, infatti, bloccati in qualche modo.

Altrimenti il condominio pagherà spese non dovute.

Consumi troppo alti: un caso in Piemonte

La sentenza 935/2023 pubblicata il 04/10/2023 dal Tribunale di Ivrea ha condannato una società energetica a restituire le somme non dovute.

Per stabilire le somme reali di consumo, nonostante il contatore guasto, il Tribunale si è avvalso di un ingegnere, consulente tecnico.

In questo modo, sono stati ricostruiti i veri consumi.

A seguito di questa operazione, le somme pagate risultavano troppe, sicché la società ha dovuto restituirne.

Non è valsa a nulla la scusa che l’errore era del gestore locale della rete.

Articolo redatto ad Alpignano da Studio Duchemino il 5 ottobre 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button